Grafologia peritale giudiziaria

Le attività del Consulente grafologo nella pratica professionale
Sinossi

Questo libro di grafologia forense presenta in modo sintetico alcune utili argomentazioni inerenti l’attività del consulente grafologo. Soprattutto riguardo ai metodi, alle procedure, alle condotte e alle metodologie consigliate nella professione di esperto in comparazione delle scritture, disciplina che ha il solo fine di risalire alla paternità degli scritti. Parleremo di testamenti olografi – chiarisce l’autore – di lettere anonime, firme e sottoscrizioni su documenti, contratti, titoli e daremo spazio alle varie metodologie utilizzate dai professionisti del settore, alle operazioni necessarie e qualche volta obbligatorie che un Consulente Grafologo deve svolgere nella sua attività professionale. È un libro è del tutto diverso dalle pubblicazioni di grafologia peritale giudiziaria in commercio. Contiene quello che non c’è scritto sui libri di testo ma che bisognerebbe sapere nella pratica. Abbiamo cercato – annota ancora l’autore – di presentare temi e argomentazioni di ordine pratico più che teorico, cercando di chiarire come deve muoversi il consulente grafologo che svolge professionalmente la sua attività. Basta dare un’occhiata all’indice per capire che i temi trattati, con qualche eccezione, si intende, sono del tutto diversi da quelli visibili in altri libri di grafologia forense. Credo perciò – conclude l’autore – che questo strumento possa essere utile agli operatori del settore e, soprattutto, a chi comincia a muovere i primi passi nel mondo della grafologia giudiziaria.

Info sull’edizione stampata: https://www.amazon.it/Grafologia-giudiziaria-consulente-professionale-bisognerebbe/dp/882605026

Info sull’edizione ebook: https://www.amazon.it/Grafologia-Peritale-Giudiziaria-professionale-bisognerebbe-ebook/dp/B07B8NVTKQ