Biografia

cropped-cropped-beppe-24-anni-ritoccato.jpgGiuseppe Amico (in arte Beppe Amico) nasce il 21 marzo 1959 a Napoli e si trasferisce a Trento con la famiglia nel 1964 all’età di soli cinque anni, dove frequenta le scuole dell’obbligo e termina il suo primo corso di studi presso l’Istituto tecnico per geometri Andrea Pozzo conseguendo il diploma di maturità.
Fin da piccolo ha dimostrato interesse per il mondo dell’arte ed in particolare per quello della musica. Da ragazzo, all’età di circa 14 anni giocava con il fratello Ettore e gli amici ad imitare i personaggi di “Alto Gradimento”, la celebre trasmissione d’intrattenimento di Radio Rai condotta da Renzo Arbore e Gianni Boncompagni.
Nello stesso periodo si appassionava anche alle trasmissioni radiofoniche “Dischi caldi” condotto da Giancarlo Guardabassi e la “Hit Parade” di Lelio Luttazzi che andavano in onda rispettivamente la domenica e il venerdì sui canali della radio italiana.
Poco dopo inizia le sue prime collaborazioni con le nascenti radio private e ottiene lusinghieri successi con la trasmissione “Free music” condotta su Radio Nettuno Fm 103 insieme al fratello e con la quale arriva 1° al concorso nazionale “Free show” del 1978.
Il programma sembra essere gradito al pubblico delle private e Beppe Amico raccoglie consensi per il suo stile all’americana ereditato da Gigi Marziali del quale divenne fans insieme ad altri due dj-speaker della radio Rai della metà degli anni ’70: Antonio De Robertis e Paolo Testa, conduttori insieme a Marziali di “Supersonic – dischi a mac 2″, dai quali prende spunto per la sua futura attività radiofonica che lo vedrà impegnato nella fondazione e gestione di Radio Luna International Trento dal febbraio 1980.
Dello stesso periodo sono anche le collaborazioni con la storica Radio Trento Alternativa (1976) e Radio Antenna nord (1980).

Tra il 1975 e il ’77 è impegnato nella fondazione e realizzazione delle famosissime tavernette del sabato e della domenica pomeriggio e insieme ad un gruppo di amici crea il “Lady Luck” che sarà uno dei primi punti di riferimento in Trentino per i giovani ragazzi che amano ballare la disco music di allora in piena libertà.

cropped-Carnevale-1990-2.jpgE’ questo il periodo delle maggiori attività artistiche di Beppe Amico che solo dopo 3 anni dalla fondazione di Radio Luna vince 2 concorsi presso la sede regionale della Rai di Trento e collabora con Rai Stereo Uno nello storico studio radiofonico di Via Asiago 10 a Roma coronando finalmente il suo sogno, quello di andare in onda a fianco ai suoi “maestri d’arte”, i conduttori della mitica trasmissione “Supersonic”.
Continuerà le collaborazioni con la Rai di Trento fino all’89 in qualità di speaker nel programma “Streeps” con Sandra Mattei e con una trasmissione musicale pomeridiana in onda due volte in settimana.
Tra l’80 e l’87 è un continuo crescendo di successi. Alterna l’attività radiofonica di conduzione in studio con quella in discoteca ed è il precursore delle serate a tema nelle principali discoteche della regione Trentino Alto Adige.
Come presentatore conduce le selezioni regionali di Miss Italia tra l”81 e l’85 e crea più tardi (1986) Discomodashow un appuntamento itinerante che porta la moda in discoteca e nei principali teatri e auditorium della regione.
Intorno alla metà degli anni ’80, fonda la prima consocita di Radio Luna International, l’agenzia di management “Luna Spettacoli” che si occuperà di intrattenimento, musica e show. Collabora con le principali agenzie artistiche come ICA, Ballandi, Marsillo, Capecchi e tanti altre; porta in Trentino i vip della musica, del teatro e della televisione, contribuendo a rendere ancor più celebri locali come il Charlie Club di Rovereto, l’Aprè club di Riva del Garda e la discoteca Waikiki di Trento con la quale stringe una collaborazione continuativa trasmettendo in diretta su Radio Luna International, a mezzo di un apposito collegamento, le serate musicali e le attrazioni di uno dei locali più frequentati del Trentino negli anni ‘80.
Grazie ai numerosi contatti artistici del suo periodo Rai e alle conoscenze che lo hanno legato al network romando Radio Luna e Top Italia Radio dei quali diffonde il segnale in Trentino Alto Adige, conosce numerosi vip e personaggi dello spettacolo e con alcuni di essi instaura delle collaborazioni che lo vedranno impegnato per alcune stagioni nella realizzazione di due dischi di dance music dal titolo “Suzy Kiu” e “Top Secret” realizzati nell’ambito del progetto “Dual Ambition” insieme a Ronnie Jones, il celebre cantante e disc-jockey di “Buona Domenica” e di Popcorn, trasmissioni di grande successo di Canale 5.
Tra l’85 e il ’97 si occupa di home-video.

beppe radio luna international 1982Realizza alcune trasmissioni tv dedicate alla musica e apre con la società Luna Comunication la più grande videoteca di Trento che gestirà fino all’89.
Tra l’87 e l’89 porta in scena la sua commedia musicale “Top Secret” che si ispira al suo secondo disco mix realizzato con Ronnie Jones nell’ambito del progetto Dual Ambition e crea uno show fatto di luci, musica, effetti con i balletti delle Fanny Lady’s.
Nel ’91, incoraggiato dall’arrivo dei network sul territorio regionale, decide di lanciare un nuovo progetto e sulle frequenze della mitica Radio Luna International trasmette un palinsesto di sola musica italiana fino al ’97, anno in cui si affilia al circuito Italia Vera che lancia personaggi come Mila DJ.
Qualche anno dopo, sulle ceneri di Italia Vera, nasce Station One, un altro network milanese che diffonde il suo segnale anche in Trentino Alto Adige grazie al supporto di Beppe Amico e del fratello Ettore che mettono a disposizione del circuito tutte le frequenze della rete di Radio Luna.
Saranno anni di grandi soddisfazioni e di entusiasmanti serate in discoteca con i personaggi del network milanese che lancerà nomi come Platinette, Marco Mazzoli, Manuela Doriani, Stefano Gallarini e tanti altri.

BEPPE AL MIXER PARADISI
Beppe Amico durante una serata live al Paradisi Nr. 1 di Pergine Valsugana

Nel ’93 si apre una nuova parentesi nell’attività artistica e manageriale di Beppe Amico, il quale dopo aver letto un libro di Renzo Allegri, viene “folgorato” dalla figura di Padre Pio al quale dedicherà ampio spazio sia sulla radio trentina Radio Luna che sulla rivista “Monitor – gli esperti rispondono” da lui fondata nel 1999 e della quale è stato direttore responsabile fino al 2004.
Nel ’95, dopo alcuni anni di ricerca appassionata e di interviste a personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo pubblica “Padre Pio – il frate dei miracoli” edito da Reverdito che diventerà un best seller in 6 edizioni e verrà pubblicato anche dalle edizioni Massimo di Milano in una speciale edizione con audiocassetta.
La sua attività di giornalista continua con altre inchieste a sfondo mistico e religioso e nel ’96 pubblica “Tra cielo e terra”, nel ’97 “Ipotesi su Fatima”, nel ’98 “Padre Pio – beato di Dio”, nel 2001 “Madre Speranza – una storia di grazia e misericordia” e nel 2008 una nuova edizione di “San Pio da Pietrelcina”, libro edito anche in lingua spagnola dalle edizioni S. Paolo America Latina nel 2014.

p002_0_6Nel 2004, dopo un corso di studi di quattro anni si diploma in Consulenza grafologica giudiziaria e Grafologia dell’orientamento scolastico e professionale.
Collabora con Studi legali, Aziende, Tribunali nell’ambito della perizia grafologica forense e nel 2010 pubblica per la Bruno Editore di Roma l’e-book “Grafologia – Analizzare i Segni della Scrittura per Comprendere Personalità e Attitudini”.
Dopo una breve parentesi nel turismo, il 2010 segna un’ulteriore svolta nella vita professionale di Beppe Amico, il quale forte dell’esperienza nel campo del marketing e della comunicazione d’impresa accumulata in tanti anni di lavoro presso l’agenzia di pubblicità a servizio completo Lunacom, scrive due saggi destinati a coloro che desiderano avviare una nuova attività commerciale: “Apri un negozio, crea la tua attività” disponibile sul sito di Lulu enterprise America in edizione stampata e in versione e-book in tutti gli Store online e nel 2011 “Guida al franchising” edito dalla Bruno Editore di Roma, quest’ultimo solo in versione e-book.
Fonda quattro blog tuttora attivi dedicati all’editoria, alla grafologia, al marketing e alla spiritualità, sui quali scrive regolarmente.

beppe6Vive tra Rovigo e Ferrara, lavora come perito grafologo e scrittore.
Ha in progetto la pubblicazione del suo romanzo “Amor de madre” ispirato all’omonima canzone degli Aventura che descrive una storia di fantasia dedicata a Pilar, ragazza dominicana costretta a prostituirsi e a cedere ai ricatti di Gonzales, uomo corrotto e senza scrupoli della scena economica dominicana.
Beppe Amico ha dedicato a questo progetto alcuni anni di lavoro visitando più volte l’isola di Santo Domingo per conoscere in prima persona la realtà e la quotidianità della popolazione locale. Al romanzo l’autore ha legato un’iniziativa umanitaria a favore dei bambini poveri della Repubblica Dominicana. Una parte dei diritti derivanti dalla vendita di questo romanzo saranno infatti destinati a progetti mirati all’istruzione e al sostentamento dei fanciulli meno abbienti della Repubblica Dominicana.
Beppe Amico ha in cantiere anche alcuni testi di narrativa, di saggistica religiosa e scientifica di prossima pubblicazione.
Alcuni di essi sono già stati pubblicati in self publishing tra il 2014 e il 2015 (cfr. Manuale di “Grafologia dinamica” e “Grafologia peritale giudiziaria” rivolto agli studiosi e agli studenti di grafologia professionale).

Per contattare Beppe Amico spedite un messaggio con il form “CONTATTI” di questo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

*